Diamanti, pietre preziose, oro, argento e mirra.

August 28, 2017

 

Marilyn Monroe diceva che i diamanti sono i migliori amici di una ragazza. Nicole Kidman lo canta a pieni polmoni nel film Moulin Rouge. Ed Elizabeth Taylor aggiunge che le grandi donne hanno bisogno di grandi diamanti.

 

Che siano diamanti, pietre preziose di vario genere, colore e forma, oro, argento e mirra, il genere femminile è da sempre patologicamente attratto da tutto ciò che brilla, che può essere messo intorno al collo, al polso, al dito o alle orecchie. I gioielli, gli accessori sono il nostro tallone d’Achille. Lo sapeva bene Elena di Troia, che si metteva l’oro persino nei capelli per essere più bella e attraente, con il risultato che troiani e greci si sono fatti la guerra per lei, ci hanno rimesso la vita giovani soldati, condottieri e principi, una città in fiamme e una popolazione in fuga. Fatto sta che la splendida moglie di Agamennone la conoscono tutti, a distanza di un discreto numero di anni, se si parla della donna più bella del mondo ancora la risposta da interrogazione di epica porta al suo nome. Altrettanto consapevoli erano le matrone romane, che si agghindavano e davano il loro consenso a uomini, trame politiche, complotti e tradimenti in nome dei famosi ornamenta. Poi c’è stata Cornelia, madre dei Gracchi e moglie di Scipione l’Africano, che sosteneva che i suoi gioielli più belli erano i figli: ancora quelle che l’hanno sentita ridono di lei. Non si scherza su queste cose. Parola di Maria Antonietta, che da esemplare regina, moglie sciagurata di Luigi XVI, ha dilapidato i fondi del regno per oro e preziosi. Ci ha perso la testa, in tutti i sensi. Non poteva fare altrimenti, i gioielli sono il vizio delle regine. La conferma proviene anche dall’Inghilterra, dove nel 1600 una sovrana integerrima, potente, intelligente e determinata come Elisabetta I, ebbe il coraggio di spendere 3 mila sterline per una lunghissima collana di perle, per le quali aveva una passione sfrenata.

 

Nella moda gli accessori sono quel tocco in più che fa la differenza. Il dettaglio che può cambiare un intero look. La stessa Coco Chanel sosteneva che i bijoux non sono fatti per dare a una donna un’aura di ricchezza ma per renderla più bella. E noi sposiamo la sua causa. Non rinunciamo agli accessori perché hanno il magico potere di farci sentire speciali, diverse. Indossiamo un paio di orecchini che ci piacciono, ci guardiamo allo specchio e ci sentiamo la principessa Sissi, sul red carpet degli Oscar accanto a Johnny Deep, con tutti i poteri di Sailor Moon, degne eredi del Trono di Spade. La donna che fino a 3 secondi prima si lamentava di se stessa, dai capelli alle unghie dei piedi, improvvisamente diventa raggiante, mai così bella, basta ho deciso li compro. Magia.

 

E gli accessori non si scelgono a caso. Se semplicemente seguite le tendenze del momento, sarete sicuramente piene di orecchini e collane comprati e messi una volta. Quando invece cammini per strada e una forza misteriosa ti fa voltare verso una vetrina, ti cade l’occhio su qualcosa e ti fermi, non è mai per moda ma per istinto e per quel gusto personale che abbiamo tutte, sepolto da qualche parte fra copertine di giornali, foto di alta moda, cosa si mette la Ferragni, cosa propone il popolo di Facebook. Ecco allora che compri un accessorio e non te lo togli più. Ci vai al lavoro, scuola, università, spesa, caffè con le amiche, appuntamenti, cena fuori, “anche con il pigiama non sta male”, “se lo lavo sotto la doccia si sciuperà?”. Fa parte di te, dice qualcosa di te, si adatta a te e al tuo modo di vestire. Al tuo stile.

 

Quindi riattivate il vostro occhio critico, lasciatevi ispirare da voi stesse e cercate quello che vi rappresenta, che meglio si addice a voi. Date uno sguardo alla Gallery di Banè che di proposte ne ha veramente tante.

 

Buon inizio settimana!

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload