Lunedì? Non proprio per tutti

August 7, 2017

Finito il week end si torna alla consueta routine della settimana, fra lavoro, impegni e caldo che ancora mette a dura prova l’umore di tutti. Ma è il primo lunedì di questo torrido agosto, quindi probabilmente non è stato proprio uguale per tutti.

 

Ore 7.00 suona la sveglia. Poi un’altra dopo 5 minuti. Poi un’altra.

Alla fine sei costretto ad alzarti. È lunedì.

Dopo un sabato sera a cena fuori o a ballare e una domenica passata a combattere il caldo nel divano, guardando la televisione, oppure al mare o semplicemente in giro per la città, è l’ora di fare i conti con gli impegni. Colazione al volo, caffeina a litri, doccia per svegliarsi e ricordarsi chi sei e come ti chiami. Si riparte. Con quale spirito si affronta la giornata dipende se è l’ultima settimana di lavoro prima delle ferie, se è il primo giorno di rientro dalle ferie. Fatto sta che è lunedì e quindi lo si vive comunque come una tragedia greca nella quale vieni punito ingiustamente e paghi il contrappasso del riposo del week end. Ti addormenti da tutte le parti, cammini e ti chiedi “ma perché a me”, imprevisti dietro ogni angolo, oggi è sicuramente più caldo di ieri, ovviamente. E le foto di spiagge bianche, di costumi, facce rilassate, posti dall’altro capo del mondo, che appaiono nella home di Facebook a ogni minuto, certo non aiutano. E allora la colpa di tutti i mali è di quelli che sono in vacanza, che si scattano selfie e a tradimento te li pubblicano pure con qualche frase a effetto tipo “meritato relax, che bello al mare, prendere il sole, quanto mi riposo, beato me”.

 

E i vacanzieri come lo vivono il lunedì?

Sveglia? Assolutamente no. A meno che non siate in vacanza con qualche maniaco degli orari che imposta comunque un bel suono acuto nel cellulare per portarvi a vedere musei e città d’arte o per arrivare in spiaggia per primi e prendere un posto in riva al mare. Altrimenti niente sveglia. Ci si alza quando lo stomaco reclama la colazione, magari di quelle continentali “mangio anche le uova stamani” o il bombolone con il cappuccino da “il bagno lo faccio l’anno prossimo”, oppure quando in tenda o in roulotte ci sono ormai 100 gradi che ti spingono fuori.

È lunedì? Può darsi. La cosa più faticosa che devo fare è spalmarmi la crema solare o decidere quale bel posto visitare oggi o riprendermi dalla serata di ieri sera - “tanto domattina posso dormire”.

Ogni giorno è uguale all’altro, non devo essere da nessuna parte a orari prestabiliti. Beato me, ora mi faccio un bel selfie e lo comunico a tutti quelli che hanno la sfortuna di avermi come amico su Facebook.

Poi sicuramente mi rovescio il caffè addosso o inciampo da qualche parte o piove. Gli accidenti arrivano anche in capo al mondo.

Ma è agosto e sei in vacanza.

Succeda quel che succeda, non è lunedì.

 

Che tu sia a lavorare o che tu sia in vacanza, non ti dimenticare che lo shopping va bene in qualunque momento. Non ci sono lunedì che reggano. E allora date un occhio agli accessori che vi propone Banè Firenze che, per onor di cronaca, sta vivendo un bel lunedì stressante nella bella e sempre infuocata Firenze.

Ultima settimana prima delle ferie, lunedì prossimo non sarà lunedì.

Ma il lavoro ci seguirà anche in vacanza con tante novità in cantiere.

Restate connessi e Buon lunedì.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload